Videogallery

BREDA SEZIONE VI – UNA FABBRICA BRESCIANA NELLA STORIA

VIDEO

13 dicembre 2014|Videogallery|

UOMINI D’ACCIAIO 1900 – 1920

Il video e il trailer della mostra
28 novembre 2014|Videogallery|

Assemblea dei soci Associazione Museo della Melara – 25 giugno 2014

A cura dell’Ass. Museo della Melara onlus

Una storia di acciaio e passione

A cura dell’Ass. Museo della Melara onlus

20 febbraio 2014|Videogallery|

Associazione della Melara (TRAILER filmati storici 2 – varie lingue)

Montaggio di filmati conservati tra i fondi archivistici dell’Archivio Storico dell’OTO Melara.

A cura dell’Ass. Museo della Melara onlus

18 febbraio 2014|Videogallery|

Associazione della Melara (TRAILER filmati storici 1)

Montaggio di filmati conservati tra i fondi archivistici dell’Archivio Storico dell’OTO Melara.

18 febbraio 2014|Videogallery|

Cannone per sommergibile 100/47

Il 100/47 O.T.O. mod. 38 costituì la principale artiglieria di superficie della classe “Caracciolo”; dei due sommergibili oceanici della classe “Glauco”; degli undici battelli classe “Marcello” (costruiti nei cantieri di Monfalcone e di La Spezia, in grado di operare sia nel Mediterraneo sia in Atlantico, in missioni particolarmente difficoltose); delle sei unità della classe “Marconi”, che videro ulteriormente aggiornate le caratteristiche dei sommergibili “Marcello” e che furono i migliori battelli subacquei italiane di grande crociera.

Il 100/47 O.T.O. mod. 38 fu realizzato in molti esemplari ed in vari modelli sempre più perfezionati e rappresentò l’armamento di superficie di quasi tutte le unità subacquee italiane entrate in servizio dal 1932 al 1943.

18 febbraio 2014|Videogallery|

Obice per semovente 75mm

Nato negli anni 40, questo mezzo rimase in servizio fino ai primi anni ’50 e venne impiegato sia come artiglieria in appoggio ai carri armati, sia come carro vero e proprio. Il principale teatro di impiego fu l’Africa settentrionale dove fu assegnato al 132° Reggimento di Artiglieria della Divisione Corazzata Ariete.
Sin dall’inizio fu considerato un mezzo davvero temibile grazie all’obice da 75mm le cui prestazioni erano nettamente superiori a quanto gli Alleati potevano mettere in campo. Il semovente pesa circa 14 tonnellate ed il suo equipaggio è di tre uomini. Ha una lunghezza di 4,92 m, è largo 2,20 m ed alto 1,80 m. la velocità max su strada è di 30 km/h, fuori strada di 15 Km/h.
E’ stato prodotto dall’Ansaldo con obice Oto Melara.

 

 

18 febbraio 2014|Videogallery|

Artiglieria navale 381/50

Le artiglierie da 381/50 costituivano l’armamento principale delle navi da battaglia classe “Littorio” (Littorio, Vittorio Veneto, Roma, Impero). Si tratta del pezzo di artiglieria di grosso calibro più potente e di maggiori dimensioni tra quelli realizzati in Italia.

La costruzione dei complessi della Littorio fu eseguita dall’Ansaldo mentre OTO curò la realizzazione dei tre complessi della Vittorio Veneto.

La Roma venne dotata di una torre con tre pezzi di produzione Ansaldo e di due torri con 6 cannoni di produzione Oto. I tre complessi per la corazzata Impero furono costruiti dall’Ansaldo ma non vennero sistemati a bordo in quanto l’unità non fu mai terminata.

18 febbraio 2014|Videogallery|